Ciao Robin

agosto 13th, 2014

Ciao Robin, ti ricorderemo così

Si riparte

ottobre 6th, 2009

Dopo un lungo letargo….si ricomincia…..

Il social networking va…in moto…

settembre 24th, 2008
motoritalia.it

Motoritalia è un social network dedicato ai motociclisti e alle loro moto.
E’ un progetto tutto italiano, aperto anche ai motociclisti del mondo intero.

Ideato e realizzato da Cosmodesign, motoritalia.it è una community con
iscrizione gratuita che consentirà a tutti gli utenti di condividere la
propria passione
per le moto e di conoscere migliaia di altre persone
appassionate di motociclette e motociclismo.

Se hai una moto, se sogni di comprarne una, se stai programmando un viaggio
su due ruote, se hai scattato centinaia di foto a un raduno, se hai girato
un video emozionante, se sei in un gruppo di riders, se nel cuore ti battono
cilindri appassionati, motoritalia.it e’ il sito che fa per te.

Crea il tuo Blog
Creare la tua galleria fotografica, video
Creare il tuo Gruppo
inserisci Eventi e Motoraduni
Vendi, scambia, cerca, accessori e moto
e tanto altro ancora…..

che aspetti allora Espandi la tua Rete di conoscenze Invita o cerca un amici già iscritto su Motoritalia

Una volta registrato automaticamente sarai in contatto con gli amici e i loro amici tutti insieme per condividere una passione

Iphone arriva in Italia con Tim

maggio 6th, 2008

IphoneE’ ufficiale l’accordo tra Tim e Apple per la commercializzazione dell’ Iphone in Italia.

L’ accordo, che è stato ufficializzato da Tim, arriva solo alcuni mesi dopo quelli sottoscritti da Apple in Inghilterra e Germania.

Il nuovo modello del’Iphone  sarà dotato di connettività 3G, e avrà una forma leggermente diversa rispetto al modello attuale.

L’ Iphone dovrebbe essere commercializzato a partire da Giugno in due versioni, da 8 e da 16 Gigabyte.

A quanto pare, l’accordo non prevede la commercializzazione in abbonamento, Tim per 9 mesi può commercializzare il prodotto con operator lock.

Questo aspetto, assieme alla connettività 3G, introdotta solo nella versione che sarà venduta in Italia,credo abbia determinato un ritardo nella commercializzazione in Italia, mercato chiave a livello europeo, nel quale l’obbligatorietà di sottoscrizione di un contratto avrebbe certamente rallentato le vendite.

Mi sono laureato

febbraio 8th, 2008

Laurea

E voi direte …e chissene…. :-)…Bè se non vi interessa non dovreste essere su questo blog….

La nottata non è stata molto tranquilla, e l’attesa la mattina è stata un po’ agitata…

A mio parere la seduta è stata molto bella, visto l’alto numero di laureandi (11) : di conseguenza l’ Aula Magna era piena di gente. Sono stato il secondo a discutere la tesi di laurea, in Sistemi Informativi, dal titolo “Progetto e realizzazione di un sistema per la negoziazione multiattributo con informazione incompleta”.

Dopo una prima emozione iniziale (vedevo tremare l’indice con il quale scorrevo le slides della presentazione), credo di essere stato abbastanza sciolto.

Mi sono poi goduto in pace le altre 9 discussioni e l’attesa della proclamazione.

Una sensazione di gioia bella, forte, intensa, unica.

Grazie a tutti quelli che ci sono stati, grazie di cuore a tutti.

Nella sezione “Le mie foto” tutte le immagini della seduta.

E alla fine ho scelto il MacBook!

ottobre 18th, 2007

Stanco dell’enorme ritardo con cui mi consegnavano il dell, un bel lunedì mattina ho deciso di annullare l’ordine (non ricevevo ancora indicazioni sulla data di consegna) e mi sono recato al centro Apple di Bari per acquistare questo bel gingillo…
MacBook

La prima impressione è stata ottima, anche se devo ammettere che per chi come è abituato a utilizzare un pc, certamente al primo contatto rimane disorientato.

Per prima cosa, non riuscivo a capire come si potesse utilizzare il tasto destro del trackpad, visto che non sono presenti due tasti ma uno unico: è necessario di conseguenza premere il tasto contemporaneamente a ctrl,oppure abilitare da preferenze di sistema -> mouse e trackpad -> posiziona due dita sul trackpad e fai clic sul pulsante per un clic secondario.

Posterò successivamente articoli riguardanti l’utilizzo quotidiano e l’installazione di software sul mac.

Ritardi di consegna per i notebooks dell

settembre 2nd, 2007

Era tempo di sostituire il mio vecchio notebook, un asus l4550 , con uno nuovo.
Dopo il ballottaggio tra un MacBook ed un Dell, avevo deciso di acquistare quest’ultimo, sia per la qualità del prodotto che Dell offre che per la garanzia in termini di danni accidentali, della durata di tre anni, che mi veniva offerta a costi accettabili.
Per questo, ho deciso di acquistare un Dell latitude d630 il 13 di agosto, con consegna prevista entro il 6 di settembre.
L’attesa di circa un mese è già abbastanza elevata per l’acquisto di un notebook, ma il 1 settembre mi è giunta una simpatica comunicazione in cui mi si comunicava che la nuova data di consegna prevista era il 10 di ottobre.

Girovagando per la rete, ho letto di problemi da parte di Dell nella gestione dei tempi di consegna relativi alla verniciatura dei nuovi Inspiron, e nella consegna degli Xps, ma nulla avevo letto a riguardo dei tempi di consegna così dilatati per i Latitude.

Lunedi proverò a sentire il supporto clienti ed il mio riferimento commerciale per avere spiegazioni in merito, sperando di non essere costretto ad annullare l’ordine…. vi terrò aggiornati

Lentamente muore (Pablo Neruda)

agosto 20th, 2007

Spesso ci accade di lasciarci sopraffare dall’abitudine, dal senso del dovere, dal ripetersi inesorabile di ogni attività, giorno dopo giorno.
Proprio allora uccidiamo,lentamente,giorno dopo giorno, le nostre emozioni e i nostri sogni, limitandoci quindi a sopravvivere, non a vivere.

Lentamente muore chi diventa schiavo dell’abitudine, ripetendo ogni giorno gli stessi
percorsi, chi non cambia la marca, il colore dei vestiti, chi non parla a chi non conosce.

Muore lentamente chi evita una passione, chi preferisce il nero su bianco e i puntini
sulle “i” piuttosto che un insieme di emozioni, proprio quelle che fanno brillare gli
occhi, quelle che fanno di uno sbadiglio un sorriso, quelle che fanno battere il cuore
davanti all’errore e ai sentimenti.

Lentamente muore chi non capovolge il tavolo, chi è infelice sul lavoro,
chi non rischia la certezza per l’incertezza per inseguire un sogno,
chi non si permette almeno una volta nella vita di fuggire ai consigli sensati.

Lentamente muore chi non viaggia, chi non legge, chi non ascolta musica, chi non trova
grazia in se stesso.

Muore lentamente chi distrugge l’amor proprio, chi non si lascia aiutare;
chi passa i giorni a lamentarsi della propria sfortuna o della pioggia incessante.

Lentamente muore chi abbandona un progetto prima di iniziarlo,
chi non fa domande sugli argomenti che non conosce,
chi non risponde quando gli chiedono qualcosa che conosce.

Evitiamo la morte a piccole dosi, ricordando sempre che essere vivo richiede uno
sforzo di gran lunga maggiore del semplice fatto di respirare.
Soltanto l’ardente pazienza porterà al raggiungimento di una splendida felicità .

Riflessioni dopo lo spettacolo di Beppe Grillo

maggio 31st, 2007

Beppe Grillo

Ieri sera sono stato a Barletta allo spettacolo di Beppe Grillo: la serata, dal punto di vista metereologico non era delle migliori, fredda e ventosa, ma Beppe non ha affatto deluso le mie aspettative.

Il suo inconfondibile stile , pungente e grintoso , ha contraddistinto tutta la sua performance durata circa due ore : l’affluenza di pubblico è stata notevole, davvero notevole.

Colpisce come, un personaggio relegato ormai ai margini della tv e dello spettacolo, coinvolga un numero così elevato di cittadini, grazie al suo blog e a internet, senza i quali Grillo non avrebbe più potuto condurre le sue battaglie.

Credo che Beppe Grillo sia inconfutabilmente uno dei principali testimoni di cosa si possa fare con la rete e della potenza degli strumenti comunicativi dei nostri giorni : un blog come strumenti di democrazia a di denuncia.

Emblematico il racconto della lettera di un ragazzo handicappato che era costretto a firmare una liberatoria per salire su un treno : dopo la pubblicazione della storia di Beppe sul suo blog e 750 000 email di protesta, quel documento è sparito ed il ragazzo non è più costretto a subire un’umiliazione quotidiana.

Economia, finanza, energia, politica , attualità , gli argomenti trattati da Beppe.

Ascoltarlo fa sorridere ma nello stesso tempo trasmette malinconia : con una battuta, col sorriso sulle labbra, racconta una realtà di cui non c’è affatto da rallegrarsi.

Consiglierei ai politici che si chiedono come mai la gente si allontani dalla politica di assistere a qualcuno dei suoi spettacoli in giro per l’Italia, ascoltarlo e seguire le reazioni alle sue battute.

Milan ancora sul tetto d’ Europa

maggio 24th, 2007

Tifo Milan fin da bambino , avevo qualche anno quando iniziavano i trionfi della squadra del trio olandese, e da allora il mio cuore è diventato rossonero…

Il calcio sarà pure solo uno sport, ma le vittorie trasmettono pur sempre positività e ottimismo, e di ottimismo ne serve davvero tanto ….

Grazie ragazzi, per l’ennesimo trionfo.